Giugliano (Tutored): “Fare business in Italia ma non all’italiana: così la mia startup è pronta per il mercato internazionale”

Passione, execution e un gran team: con queste risorse, una buona idea può essere trasformata in un’azienda competitiva a livello internazionale. Noi di Tutored lo abbiamo imparato lavorando senza risparmiarci e mettendoci costantemente in gioco: così gli investitori hanno creduto in noi finanziandoci per oltre 800mila euro, e siamo pronti al debutto internazionale a Londra, Berlino e New York. Gabriele Giugliano, CEO e founder di Tutored– la piattaforma social per studenti universitari con 500mila utenti attivi ogni mese- ha aperto, sabato 24 ottobre, il quarto incontro organizzato da Digital Yuppies, l’evento per i giovani professionisti e gli imprenditori di internet, questa volta in una location d’eccezione: l’Outdoor Festival di Roma. Dopo i saluti di Francesco Dobrovich, fondatore dell’Outdoor Festival, si sono avvicendati sul palco quattro giovani imprenditori del digitale con le loro storie di successo: oltre a Giugliano e ai suoi consigli su come fare user acquisition online, Gian Luca Comandini– esperto di BitCoin e social media- che ha fatto di “fame, talento e una gran botta di culo” gli elementi chiave del suo lavoro e di You&Web, web agency con oltre 20 dipendenti; Francesco Gionfalo, growth hacker, che ha fatto delle strategie su come creare un business online una professione; e Giulia Gazzellonico-founder di Le Cicogne– responsabile per la sua startup dei rapporti con gli investitori, “un vero e proprio lavoro: farsi ascoltare da venture capitalist e business angel non è sempre facile, ma con una buona idea, un gruppo di ragazzi smart a lavorarci e il giusto mercato, i finanziamenti arrivano. Poi sta al talento delle persone gestirli bene, per fare in modo che la startup cresca e si affermi”.
Digital Yuppies è l’evento per i professionisti e imprenditori del digitale– ideato da Giorgio Gioacchini e curato da un team di giovanissimi- che, grazie a un format accattivante e creativo, sta conquistando la scena dell’innovazione romana e un pubblico sempre crescente di digital marketer, startupper, creativi, social media manager, growth hacker, sviluppatori e designer. Giunto al suo quarto incontro- dopo i sold-out al Luiss Enlabs, al Garden Together e all’ I-Lab Luiss-, questa volta ha ospitato speaker e professionisti dei nuovi mestieri digitali tra le esposizioni e le installazioni dell’Outdoor Festival, il festival romano dedicato alle arti visive e alla creatività italiana.