Traslochino, l’app che rende i piccoli traslochi facili (e social)

“Innovaction Lab si sta rivelando esattamente l’esperienza che mi aspettavo di fare: ti spinge continuamente a dare, a crescere e a migliorare mettendo a frutto gli stimoli che arrivano quotidianamente. E’ davvero un’esperienza che può cambiarti la vita”: Roberto Dell’Ariccia parla con entusiasmo di Innovaction Lab– il corso interuniversitario per imparare a fare impresa- che ha iniziato a frequentare dopo dieci anni di carriera nel settore aerospazio e difesa, quando “ho deciso di prendermi una pausa per provare a fare qualcosa nel mondo delle startup”.  In Innovaction Lab, Dell’Ariccia entra con un’idea, la porta avanti con team ma poi, come spesso accade, arriva l’intuizione che convince, che riscuote un successo immediato e che spinge a cambiare tutto: nasce così l’idea di Traslochino.

trittico2

 

SOCIALIZZARE TRA GLI SCATOLONI Traslochino è un’app– disponibile al momento su Android in fase alfa- che mette in contatto utenti che hanno bisogno di un aiuto per piccoli traslochi e ragazzi che possono dare una mano e arrotondare: il tutto, socializzando e facendo nuove conoscenze. “L’aspetto social di Traslochino è molto importante per noi” spiega Dell’Ariccia “per questo selezioniamo attentamente i ragazzi che possono lavorare per noi, oltre che per una questione di sicurezza: ci piace che siano socievoli, gentili e alla mano. Al momento ce ne sono venti registrati su Roma– la città da cui siamo partiti- e abbiamo altre cento richieste da valutare”. Con lui, fanno parte del team della startup Davide De Luca, graphic designer incontrato in Innovaction Lab, e Riccardo Berti, programmatore ora attivo nel project management: insieme, hanno messo a punto un sistema semplice ma efficace in cui l’utente stabilisce i dettagli del trasloco e lancia la sua richiesta, scegliendo poi i ragazzi che si propongono anche in base ai feedback ricevuti, e infine pagandoli con Paypal direttamente tramite l’app. Al momento Traslochino, che è tra i possibili finalisti nazionali di Innovaction Lab, ha portato a termine- solo nella prima settimana di rilascio dell’app- cinque traslochi “in prevalenza di stanze di studenti o fuori sede, sostituendo così gli amici e i parenti”, e punta all’espansione.

Traslochino an app to make easy (and social) the small moves  (3)

 

CRESCERE Dell’Ariccia e soci, inoltre, stanno lavorando allo sviluppo dell’app di Traslochino in versione pubblica- anche per iOs- e di una web app, oltre che all’espansione del servizio su Roma e in altre città, e ovviamente ad ampliare il numero degli iscritti, sia tra gli utenti sia tra i traslochini. Uno sviluppo che si prevede molto veloce, visto il successo riscosso dall’idea anche in fase di sperimentazione: “L’unica cosa sensata da fare nel momento in cui si ha un’intuizione che può essere di valore è quella di validarla subito” conclude Dell’Ariccia “è inutile perdere tempo ad approfondire qualcosa che non ha mercato”.

@CloProietti

 

Tomato consiglia: 

Retorto-Brewery-the-made-in-Italy-craft-beer-appreciated-abroad

Birrificio Retorto, la birra artigianale made in Italy che piace anche all’estero

At-co-work-

Al #lavoro!

Spring picnic

Spring picnic